Giovedì 1° dicembre ore 20.45

WORLDWIDE CYCLING ATLAS
Il potere dei pedali
Un settantenne indiano ha costruito una bici galleggiante per raggiungere la sua amata sulla riva opposta del fiume; in Afghanistan un gruppo di ragazze mette a rischio la propria vita sfidando una cultura dove la bici è considerata un tabù; una piccola comunità di contadini in Guatemala ricicla pezzi di biciclette usate trasformandoli in strumenti per il lavoro; un newyorkese si schianta contro tutto ciò che trova lungo la sua strada per dimostrare che le piste ciclabili della Grande Mela sono pericolose. E ancora, critical mass nudisti in Sud Africa, enormi sound system su due ruote a disturbare il vicinato nel Queens e carcerati brasiliani che scontano la loro pena sulle due ruote.
Worldwide Cycling Atlas è un atlante che raccoglie le storie a pedali più significative di tutto il mondo.  È un progetto di Selle Royal, prodotto e curato da Kerrigan’s e Macramè, che nel 2012 ha vinto il premio d’argento agli Art Directors Club, tra i migliori progetti di branded content italiani.
La serata è curata da Matteo de Mayda, fotografo e ricercatore del progetto, che proietterà una selezione di storie da Worldwide Cycling Atlas.

La proiezione avrà luogo presso la sede Treviso Ricerca Arte  a Cà dei Ricchi  - Via Barberia 25 Treviso.
Al termine saranno offerti biscotti a tema e un brindisi.
INGRESSO LIBERO
L'evento è il terzo di  "The bike is the Fucking Message"  ideato da TRA in collaborazione con Fiab e Cineforum Labirinto.
 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL