15-16 Settembre 2012

Da Gorizia alla città castello di Stanjel attraverso il Carso sloveno

DESCRIZIONE: Partendo dalla stazione di Gorizia ecco dopo pochi km il primo impatto con il maestoso castello di Gabrje purtroppo privato e quindi non visitabile che ci regalerà comunque una vista fascinosa e altera mentre di li’ a poco cominceremo ad affrontare la salita al carso Sloveno di non particolare difficoltà ma molto remunerativa: in poco tempo cambieremo totalmente ambiente immergendoci nella tipica vegetazione bassa in cui prevale il sommaco che in autunno sfoggia intonazioni di rosso molto suggestive.

Compatibilmente con il tempo - ma credo non ci siano problemi - potremo visitare una piccola grotta e dei resti archeologici a Lokviza. Non risparmieremo neppure una visita ad una tipica frasca (sperando che sia aperta) per rifocillarci e proseguire lungo le stradine collinari interessanti e dal traffico inesistente.
Quindi dopo diversi borghi caratteristici, fattorie che ci ricordano altri tempi, distese di vitigni arriveremo a Hrusevica meta del nostro primo giorno immersa in una campagna variegata con sullo sfondo ad appena due km il borgo arroccato di Stanjel (S.Daniele del Carso) nel cui castello c’e’ una singolare scuola mondiale di bassotuba!
Il giorno dopo affronteremo delle salite sicuramente piu’ serie ma altrettanto remunerative e una lunga discesa che ci porterà a costeggiare per un po’ il fiume Vipaco che nulla ha da invidiare al nostro Sile, anzi! Affronteremo altre salite piuttosto aspre e raggiungeremo Sempeter, quartiere storico restaurato ultimamente di Nova Gorica che merita una visita, tanto la stazione di arrivo sarà a pochi km!

DETTAGLI:
Ritrovo: 07.20 del 15/9/12 Stazione FS Treviso
Rientro: 19.23 del 16/9/2012
Difficoltà: media-impegnativa

Percorso: dislivello complessivo non eccessivo (550 metri) ma con numerosi ‘strappetti’ - 3 km di buon sterrato in discesa
Lunghezza: circa 45+45 km
Costo 70 euro comprensivo di treno+bici, cena abbondante del sabato, pernottamento e prima colazione
Pranzo: al sacco a proprio carico sia il sabato che la domenica; Cena del sabato in agriturismo compresa nel prezzo, incluso bevande (vino Terrano!)
Referenti: Gigi 3270522752
Iscrizioni: contattando il referente.

 


Scarica la locandina

 

Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL