Sabato 16 giugno 2012

Atelier d’Artista. LINA SARI

Seconda uscita dell’anno che ci porta a visitare lo studio di un artista, andiamo da Lina Sari, a Lutrano di Fontanelle, dove l’artista vive e lavora.

L'ARTISTA: Una laurea in Lettere e gli studi all’Accademia delle Belle Arti hanno allenato il suo occhio e la sua mente, ma già da allora sapeva che dipingere era un bisogno. Per 25 anni Lina insegna al Liceo Artistico di Treviso.

 Nel corso di questo lavoro educativo organizza mostre didattiche con pubblicazioni ed attività di guida artistica nei maggiori musei nazionali ed europei. Ha vagato, nel corso degli anni, negli spazi più svariati dell’arte seguendo un fragile filo che cuciva, rattoppando significati e stili di amati artisti. Respirando umori diversi ha collaborato con Mario Schifano, Giosetta Fioroni, Goffredo Parise, Guido Ceronetti (sua l’espressione “di grazia, sia Lina Sari indefinita”), Andrea Zanzotto, Erri De Luca.

 “Alla base della pittura di Lina Sari c’è un forte desiderio conoscitivo che la porta a rielaborare spunti nati dalla realtà. I suoi sono luoghi dell’immaginario, popolati da essere fantascientifici che vivono eventi a volte gioiosi a volte drammatici. Un sentimento romantico accompagna il fare pittura attraverso le immagini fiabesche e deformi dei paesaggi onirici. Tratti, forme e stesure del colore sono resi attraverso tecniche pittoriche inconsuete che arricchiscono di risonanze l’opera” (da Enciclopedia Electa 1993 - La Pittura in Italia - Il Novecento/”) http://www.linasari.com/

STRADA FACENDO: Partendo da Oderzo arriveremo a Basalghelle dove ascolteremo la storia dell’ottocentesca poetessa armena Virginia Aganoor, e nella giornata ci troveremo spesso immersi, per usare le sue parole, in quella “campagna verdeggiante e fiorente” che “pare uno smeraldo”. Tanti i luoghi storici e naturalistici che potremo ammirare: l’indimenticabile golena naturale del Prà dei Gai, Portobuffolè, il parco di Villavarda, la chiesetta  di antichissime origini dei SS. Mauro e Macario, la via Val del Gorg…..quel “piccolo mondo antico” che fortunatamente non è stato ancora del tutto perso.
Scarica l’ “intervista impossibile” a Vittoria Aganoor

 DETTAGLI :
Ritrovo: Stazione FF.SS. Treviso alle ore 7.20
Partenza: con corriera sostitutiva del treno ore 7.42, dopo aver caricato le bici nel furgone
Ritorno: da Oderzo alle ore 19.00 - arrivo a Treviso alle 19.48
Percorso: 50 km interamente pianeggianti, su strade asfaltate e sterrate con tratti particolarmente sconnessi
Costo: euro 12,00
Pranzo: al sacco, al parco di Villavarda
Referenti: Carmen e Barbara cell. 333 9944113
Iscrizioni:   in sede giovedì 14 giugno dalle 19.30 alle 20.30 o contattando le referenti – massimo 25 adesioni
Ultimo aggiornamento Domenica 10 Giugno 2012 07:38
 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL