DOMENICA 18 SETTEMBRE 2011

INCONTRI RAVVICINATI DEL TERZO TIPO (TRA LE COLLINE DI ASOLO E MONFUMO)

Vi ricordate il famoso film di fantascienza quando, tra le prime scene, si vedeva un transatlantico inspiegabilmente adagiato sulle dune di un deserto? Ebbene anche noi troveremo qualcosa di simile verso la fine di questo giro ma non voglio anticiparvi la sorpresa. Partiremo da Montebelluna alla volta di Maser percorrendo la caratteristica stradina del mercato vecchio che ci permetterà di scollinare l'ultima appendice del Montello.

Dopo qualche km di provinciale ecco il primo duro strappo (per fortuna su tratto perlopiu’ ombreggiato): le nostre fatiche verranno abbondantemente ricompensate dalla vista di quel gioiellino che e’ Asolo dove faremo una sosta. Poi giu’ in picchiata verso il fondovalle per affrontare la seconda scarpinata (breve comunque) dove alla fine potremo ammirare una splendida testimonianza medievale poco conosciuta: la chiesetta di Castelcies sul culmine di una solitaria collinetta. Dopo un po’ di saliscendi  su collinare (che nulla ha da invidiare a quello toscano tanto decantato, a mio avviso) eccoci pronti per l’ultima fatica ma questa volta  saremo piu’ ‘allenati’ per andare a vedere  l’oggetto misterioso che da’ il titolo al giro e magari per sorseggiare, perche’ no?, un gustoso prosecchino prima di imboccare l’ombreggiato ‘stradone del bosco’ alle pendici del Montello che ci riporterà alla stazione di Montebelluna.

 

  • RITROVO: ore 7.15 davanti stazione F.S. di Treviso
  • PARTENZA: ore 7.30
  • RITORNO: ore 17.43
  • PERCORSO: media difficoltà (tre strappetti impegnativi di pochi km), 52 km con circa 600 m di dislivello, treno+bici
  • COSTO: euro 12,00
  • PRANZO: rigorosamente al sacco
  • REFERENTE: Gigi 3494559117
  • ISCRIZIONI: entro venerdì 16 settembre in sede dalle 18.00 alle 19.30 o contattando il referente

 

Altre notizie o avvertimenti:

  • portare camera d'aria di scorta.
 
Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

 

 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL