DOMENICA 31 LUGLIO 2011

TRA SEDICO E BELLUNO - MONTI ED ACQUE

La prima parte dell’itinerario (10 Km, piano ed ombreggiato, ma prevalentemente in sterrato) è costituita da un sentiero a valenza naturalistico-ambientale lungo la riva sinistra del torrente Cordevole da Bribano fino al Sass Muss di Sospirolo. Il percorso si snoda ove un tempo esisteva un fitto reticolo di rogge artificiali che - fin dal medioevo - davano energia a tutta una serie di opifici (segherie, mulini, fucine, cartiera) dei quali oggi sono visibili i resti.

Si prosegue quindi su asfalto per strade secondarie in territorio del comune di Sospirolo fino ad arrivare a costeggiare il lago del Mis per arrivare in fondo al lago stesso dove una breve passeggiata permette di ammirare – in pieno Parco delle Dolomiti Bellunesi - le cascate della Soffia. Si ripercorre poi il lungolago per dirigersi poi verso la zona delle masiere ed arrivare fino a Ponte Mas, passando davanti al notevole complesso monastico di Vedana (metà del XV secolo - non visitabile in quanto convento di clausura) e attraverso il piccolo borgo di S.Gottardo, posto sul sentiero tematico “La Via degli Ospizi” che risale il Canale d’Agordo fino alle miniere di Val Imperina. Da Ponte Mas una salita di circa 5 Km ci porta fino a Tisoi, località nota in passato per l'attività legata all'estrazione di pietre molari (per macine e coti) sita  alle pendici del monte Talvena-Tesa e sovrastata dal monte Serva. Da Tisoi si raggiunge – in discesa – Belluno, capoluogo posto  sulla penisola naturale situata tra l’ansa del fiume Piave e il torrente Ardo, procedendo da nord per l’inconsueto percorso di Fisterre, frazione nota per l’esistenza di reperti archeologici anche paleoveneti  e per l’acquedotto  più antico della provincia di Belluno.

  • RITROVO: stazione FS di Treviso ore 8.15
  • PARTENZA: ore 8.30
  • RITORNO: ore 18.45
  • PERCORSO: medio, km 48, treno+bici, dislivello 400 m.
  • COSTO: euro 16,00
  • PRANZO: al sacco
  • REFERENTE: Andrea 3138063058
  • ISCRIZIONI: in sede entro il venerdì antecedente la gita o contattando il referente

Altre notizie o avvertimenti:

  • il percorso nei 10 Km iniziali (Via delle Antiche Rogge) può presentare – specie se nei giorni precedenti dovesse piovere – alcuni tratti particolarmente fangosi; 30 metri sotto Sass Muss non sono pedalabili e necessita spingere la bicicletta o portarla a spalla. Consigliabile mountain-bike o comunque bicicletta robusta;
  • portare camera d'aria di scorta;
  • fanale anteriore e posteriore + giubbino alta visibilità (tratti in galleria lungo lago del Mis). 

 

Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL