DOMENICA 24 OTTOBRE

PERCORSO DEI MULINI

Stalis L’uscita di domenica 24 ottobre è estremamente interessante sia dal punto di vista naturalistico/paesaggistico che da quello storico/artistico. La pedalata inizia e termina a Portogruaro e si risolve in 35 km circa. Arrivare in treno a Portogruaro è un problema perché la linea ferroviaria più logica (per Oderzo) non prevede il trasporto bici mentre la linea ferroviaria percorribile prevede tre (!) ore di treno tra andata e ritorno con cambio a Mestre. Improponibile. E’ per questo che l’uscita viene organizzata con due differenti modalità, a seconda che si desideri pedalare un po’ di più ma dormire un po’ meno o, viceversa, pedalare un po’ meno e dormire un po’ di più. Ognuno sceglierà la soluzione che preferisce.

A Portogruaro troveremo ad attenderci un amico/guida, amante della bici e dell’arte, che ci accompagnerà durante il nostro rilassante percorso fluviale tra acque e mulini: mulino di Villa Bombarda, mulino Boldara, i mulini di Portogruaro sul Lemene ed il mulino di Stalis (posto esattamente al confine tra Veneto e Friuli) dove il Venchiaredo si divide in due rami.
Non solo mulini… visiteremo l’Abbazia Benedettina dell’VIII secolo di Sesto al Reghena, la fontana di Venchiaredo (celebrata da Ippolito Nievo nelle sue “Confessioni di un italiano” – si raccomanda la lettura almeno dei primi quattro capitoli),  il medioevale centro di Cordovado, la città di Portogruaro.
La sosta per il pranzo in agriturismo è prevista al mulino di Boldara dove si potrà passeggiare lungo passerelle e sentieri.

 

DETTAGLI:

  • PRIMA OPZIONE: appuntamento alle ore 6.30 al Ponte della Gobba per pedalare assieme fino alla stazione di Quarto d’Altino (circa 20, splendidi, km);
  • SECONDA OPZIONE: appuntamento alle ore 7.50 alla stazione di Quarto d’Altino che deve essere raggiunta con mezzi propri;
  • PARTENZA: ore 8.02 in treno da Quarto d’Altino (arrivo a Portogruaro alle ore 8.44);
  • RITORNO: in treno da Portogruaro alle 16.52 - arrivo a Quarto d’Altino ore 17.23 (e qui quelli della “prima opzione” percorreranno a ritroso i 20 splendidi km dell’andata);
  • PERCORSO: 35 km facili, interamente pianeggianti, su strade asfaltate e brevi tratti sterrati;
  • BICICLETTA: Citybike o MTB con camera d’aria di scorta;
  • COSTO: (comprensivo del biglietto ferroviario e del pranzo): € 25,00;
  • PRANZO: in trattoria;
  • REFERENTI: Carmen cell. 333/9944113 - Barbara cell. 339/1148848;
  • ISCRIZIONI: in sede il giovedì dalle 18.00 alle 19.00 o contattando le referenti, sempre ENTRO GIOVEDI’ 21 ottobre.

 

Gita adatta sia a mountain bike che a city bike.  Si ricorda di portare camera d’aria di scorta.



Scarica la brochure della gita

 

Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

Ultimo aggiornamento Martedì 16 Novembre 2010 22:28
 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL