DOMENICA 11 APRILE 2010

Da Treviso a Fusina di Venezia
lungo strade secondarie e la riviera del Brenta

San PoloPartiremo dalla stazione dei treni di Treviso e oltrepassato il passaggio a livello, dalla zona di S. Maria del Sile abbandoneremo la strada principale per inoltrarci nella campagna a sud di Treviso. Toccheremo le località di S. Vitale, Zero Branco. A Campocroce di Mogliano imboccando il sottopasso ciclabile oltrepasseremo il “passante” autostradale per scoprire viuzze minime nella provincia di Venezia.

Affiancheremo corsi d’acqua e vedremo un ex mulino. Arriveremo alla riviera del Brenta passando per la bella cittadina di Mirano. Da Mira a Malcontenta seguiremo il percorso del fiume Brenta. Raggiungeremo infine la località di Fusina che si affaccia sulla laguna sud e da dove si può godere di una bella vista su Venezia. A Fusina è presente la grande centrale termoelettrica dell’ENEL e in questo luogo convive un ambiente industriale con uno prettamente naturalistico. Sarà possibile avventurarsi nelle casse di colmata, isole artificiali realizzate con materiale di scavo proveniente dal canale dei Petroli, che sebbene inizialmente progettate per ospitare la nuova zona industriale di Marghera in seguito non più realizzata, rappresentano oggi un ambiente ricco di fauna e piante tipiche delle zone umide litoranee.
Torneremo a Malcontenta per ammirare la notevole villa veneta per proseguire poi verso Marghera e utilizzando il sottopasso ferroviario arriveremo alla stazione di Mestre dove con il treno si ritornerà a Treviso.

 

  • RITROVO: Presso la stazione dei treni di Treviso alle ore 08.30
  • PARTENZA: Ore 8.40
  • RIENTRO: da Mestre Venezia ore 15.56
  • ARRIVO: a Treviso alle ore 16.20
  • DIFFICOLTA': facile
  • LUNGHEZZA PERCORSO: 55 km circa
  • PERCORSO: strada asfaltata, pianeggiante
  • BICICLETTA: MTBK o CITYBK con camera d’aria di scorta
  • PRANZO: al sacco
  • COSTO: € 7,00 (comprensivo dei biglietti del treno)
  • REFERENTE: Nadia 333.4157266
  • ISCRIZIONI: in sede, via Barbano da Treviso, (lungo la Restera ), al giovedì dalle 18.00 alle 19.00 oppure contattando il referente

 


Scarica la brochure della gita

 

 

Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

Ultimo aggiornamento Domenica 11 Aprile 2010 09:30
 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL