DOMENICA 7 MARZO 2010

Storia e arte della sinistra Piave da Conegliano
a San Polo di Piave attraverso borghi antichi

San PoloIn occasione della 3. Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate avevamo previsto la partenza in treno da Treviso fino ad Oderzo ma a causa delle difficoltà per il trasporto bici dirotteremo per la linea di Conegliano.

Partiremo dalla stazione dei treni di Treviso alle ore 9,37 e arriveremo a Susegana poco prima delle 10.00. Inizieremo la pedalata seguendo un percorso che si snoderà su strade poco trafficate, alla ricerca di paesaggi veneti. Vedremo campagna, siepi e filari di viti coltivate ancora alla maniera “Bellussi”. Incontreremo resti di castelli, chiesette e borghi antichi: visiteremo la chiesa di fondazione longobarda con affreschi del ‘400 a S.Giorgio, la romanica chiesa dei Templari a Tempio di Ormelle e la Torre di Rai. E’ probabile una visita alle antiche cantine “Giol” di San Polo di Piave ed infine a Tezze di Vazzola potremo ammirare il suggestivo Borgo Malanotte.
Per il pranzo al sacco potremo rifugiarci nella sede della Pro Loco Sanpolese.
Nel ritorno verso Conegliano pedaleremo su strade tranquille, seguendo il corso del fiume Monticano.
Il percorso è semplice , su strade asfaltate, adatto sia a mountain bike che a city bike. Portare camera d’aria di scorta.

 

  • RITROVO: Presso la stazione dei treni di Treviso alle ore 9.20
  • PARTENZA: ore 9.37 linea Conegliano
  • RIENTRO: da Conegliano ore 17.01
  • ARRIVO A TREVISO: ore 17.23
  • DIFFICOLTA': facile
  • LUNGHEZZA PERCORSO: 40 km circa
  • PERCORSO: strada asfaltata interamente pianeggiante
  • BICICLETTA: MTBK O CITYBK con camera d’aria di scorta
  • PRANZO: al sacco
  • COSTO: € 10,00 (comprensivo dei biglietti del treno)
  • REFERENTE: Barbara 339.1148848
  • ISCRIZIONI: in sede, via Barbano da Treviso, (lungo la Restera ), al giovedì dalle 18.00 alle 19.00 oppure contattando il referente

 


Scarica la brochure della gita

 

 

Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada - l’uso del casco non è obbligatorio ma consigliato. L’Associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa – ambientale – culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.

Ultimo aggiornamento Martedì 09 Marzo 2010 19:10
 
Amici della Bicicletta - FIAB, Via Barbano da Treviso 22, 31100 TREVISO | Powered by Joomla! OPENSOURCE GNU/GPL