Domenica 18 ottobre 2020
Questa ciclo-escursione, impegnativa soprattutto per lo strappo in salita che da Soligo conduce a Collagù (colle acu-to giusto per rendere l’idea della forma del colle) e per la ripidissima discesa (cementata) che da Forcella San Martino “precipita” su Farra di Soligo, non ci deve spaventare, perché la fatica sarà completamente annullata o almeno compensata dalla bellezza del paesaggio e dal fascino esercitato dalla storia rurale di quei luoghi abitati già in epoca antica. Si racconta che i fedeli partissero da Soligo e da Farra verso il Santuario, preesistente all’attuale ricostruito negli anni ‘30, anche per propiziare i raccolti ed una abbondante vendemmia. I vigneti di queste colline sono, infatti, i più antichi della zona, e risalgono alla seconda metà del 1800. In queste colline, situate nella core zone del sito “Le Colline del Prosecco”, Patrimonio dell’Umanità UNESCO, le coltivazioni vengono ancora effettuate a mano proprio per la peculiarità dei pendii. Badate bene che anche tutto il restante percorso è interessante e molto vario.


Partiremo dalla stazione ferroviaria di Conegliano e affronteremo dopo pochi km. le colline di Susegana dove si ergono i castelli di San Salvatore e Collalto, quest’ultimo in posizione strategica per controllare il passaggio lungo il fiume Piave, tra i colli di Susegana ed il Montello, ebbe notevole importanza nel Medioevo e fu bombardato durante la prima guerra mondiale. Scenderemo a Barbisano e attraverseremo gli abitati di Pieve di Soligo, definita “la perla del Quartier del Piave” e Solighetto.
Dopo la pausa pranzo prevista in posizione panoramica a Collagù e affrontata, con attenzione, la discesa, inizieremo la pedalata del ritorno. Da Farra di Soligo pedaleremo su strade secondarie attraversando il Piave dal ponte di Vidor. Seguiremo un percorso suggestivo su strade in parte sterrate fino alla base del Montello che aggireremo per fare definitivo (si fa per dire) ritorno a Treviso percorrendo la ormai classica via Antiga.

NECESSARIO ESSERE MUNITI DI MASCHERINA E GEL DISINFETTANTE A BASE ALCOLICA
Si raccomanda: in movimento va conservata una distanza interpersonale di almeno 5 metri e nelle SOSTE RICORDIAMOCI DI MANTENERE LA DISTANZA di almeno un metro e di indossare la mascherina.
La partecipazione è riservata ai soci FIAB.
Ritrovo : Ore 8,15 davanti alla Stazione Ferroviaria di Treviso. Treno delle ore 8,34 per Conegliano
Partenza: Ore 8,50 in bici da Conegliano;
Percorso: Km. 78 circa – medio/impegnativo. Impegnativo per la ripida salita su strada asfaltata/cementata di circa 150 metri di dislivello per raggiungere Collagù (eventualmente qualche strappo da fare a piedi) e una ripida discesa su strada cementata dalla F.lla San Martino fino a Farra di Soligo – dislivello complessivo 600 m. circa – il percorso contempla alcuni tratti di buon sterrato;
Costo: Quota Fiab 3,00 euro – I biglietti del treno TV-Conegliano + supplemento bici (€ 3,60 + € 3.50) vanno acquistati in autonomia;
Ritorno: In bici fino a Treviso; oppure, in caso di necessità treno da Cornuda ore 15.48 (che però non prevede trasporto bici) o 17.48 con trasporto bici autorizzato;
Pranzo: Al sacco;
Iscrizioni: entro venerdì 16.10.2020, contattando la referente anche tramite messaggio WhatsApp o sms oppure presso la Sede di "Binario 1" in Piazzale Duca D'Aosta, 7/B sotto il cavalcavia della stazione FS di Treviso, dalle 18,30 alle 19,30.
Referente: Nadia T.: 366.6800860
Si raccomanda: durante le escursioni si è tenuti a rispettare il codice della strada, l’uso del casco è vivamente consigliato. Portare camera d'aria di scorta. L’associazione declina ogni responsabilità per danni recati a cose e persone. La cicloescursione non è una iniziativa turistica organizzata, bensì un’attività esclusivamente ricreativa-ambientale-culturale, svolta per il raggiungimento degli scopi statutari dell’Associazione.
MODULO DI AUTOCERTIFICAZIONE
Il/la Sottoscritto/a_______________________________________ nato/a ____________________________
il _______/_______/_________ telefono cellulare _____________________
nel chiedere di essere ammesso a partecipare alla Ciclo-escursione organizzata da FIAB di Treviso in data 18.10.2020 “Collagù”;
consapevole che chiunque rilascia dichiarazioni mendaci è punito ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia, ai sensi e per gli effetti dell’art. 46 D.P.R. n. 445/2000,
DICHIARA
1) di aver preso visione delle disposizioni operative impartite ai partecipanti dall’Associazione nonché delle informazioni generali per l’iscrizione e la partecipazione alla ciclo-escursione in premessa e di accettarle integralmente senza riserve, impegnandosi a rispettare scrupolosamente, durante l’escursione, le direttive impartite dai capogruppo incaricati al controllo dell’attuazione delle misure anticovid;
2) di essere consapevole e di accettare che, in caso di violazione di uno dei punti richiamati, potrà essere escluso dall’escursione;
3) di non presentare sintomi influenzali riconducibili alla malattia COVID-19 (temperatura corporea oltre 37,5 °C e sintomi di infezione respiratoria quali la tosse), di non essere a conoscenza di aver avuto negli ultimi 14 giorni contatti con soggetti positivi al COVID-19, di non essere sottoposto a regime di quarantena (isolamento domiciliare).
Data: ............................ Firma ............................................................
INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI - ART. 13 REGOLAMENTO UE 2016/679
L’Associazione Fiab di Treviso la informa che ai sensi Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “Regolamento”) il trattamento dei Suoi dati personali sarà improntato ai principi di correttezza, liceità, trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.
Oggetto del trattamento: raccolta dati personali da Lei forniti in occasione dell’iscrizione alla ciclo-escursione in premessa.
Finalità e basi giuridiche del trattamento dei dati. I Suoi Dati sono trattati con il Suo preventivo consenso, ai fini dell’applicazioni delle Decreto del 23/02/2020, n.06 recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”.
Modalità del trattamento dei dati. Il trattamento dei Suoi Dati è effettuato sia in modalità cartacea che informatizzata, conservati per il periodo di tempo necessario allo svolgimento delle procedure di gestione dell’escursione. Il conferimento dei Dati per le finalità di cui sopra è necessario e obbligatorio e l’eventuale rifiuto di fornire tali dati comporta l’impossibilità di partecipare alla ciclo-escursione. I Dati non saranno diffusi né trasferiti in Paesi extra UE.
Diritti dell’interessato. Lei si può rivolgere, se non ricorrono le limitazioni previste dalla legge, in qualsiasi momento al Titolare del trattamento (Presidente pro-tempore) ai recapiti sotto indicati per l’esercizio dei Suoi diritti cui agli art. 15 ss. del Regolamento. Potrà in qualsiasi momento esercitare tali diritti: inviando una raccomandata a.r. all’indirizzo del Titolare o inviando una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.