Amic*!
Avete passato bene le vacanze estive? Ci auguriamo di cuore che abbiate pedalato a più non posso.
Siamo quindi alla ripresa delle attività autunnali e vorremmo lanciare una nuova sfida per questa seconda metà del 2019 ricca di appuntamenti.
Dal 16 al 22 settembre sarà la settimana europea della mobilità sostenibile, stiamo organizzando alcune attività per essere presenti come Fiab Treviso.
A settembre riprenderanno i lavori del PUMS (ricordate? Il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) e noi saremo presenti per cercare di ottenere una Treviso sempre più accogliente e a misura d’uomo.
Ripartono le gite in bici e le Critical Mass.
Un autunno caldo, quindi, direte.
A tutti gli effetti, sosteniamo noi, viste le recenti preoccupanti notizie sugli effetti del riscaldamento globale.
Ecco quindi la sfida maggiore da affrontare.
Cercare tutti assieme, come Fiab (e siamo più di 200 a Treviso) di abbracciare il cambio d’abito che il nuovo presidente nazionale ha voluto dare alla Fiab, diventata Associazione Ambiente e Bicicletta.
La bicicletta è si un mezzo di trasporto, di svago per le domeniche di sole, ma è diventato anche il mezzo per avviare quel cambiamento indispensabile per lasciare ai nostri figli e nipoti un mondo vivibile.
Dobbiamo farci sentire di più per convincere il maggior numero di persone a lasciare a casa l’auto il più possibile e usare la bici o i mezzi pubblici.
E per farci sentire dobbiamo essere in tanti, non solo alle piacevoli e rilassanti gite, ma anche quando c’è da metterci la faccia e dire ad alta voce che così non si va da nessuna parte.
Non possiamo che ringraziarvi, perché già il rinnovo annuale della tessera è un contributo essenziale alla sopravvivenza della Fiab, però ci azzardiamo a chiedervi di più, ad essere presenti con lo spirito combattivo che da sempre anima le uscite regionali fiab, convinti che noi ciclist* siamo l’unico traffico sostenibile, pulito, felice.